Finanziamento e prestito a tasso zero reale cosa significa esiste o non esiste?


Ipotesi di finanziamenti e prestiti a tasso zero reale per giovani studenti senza busta paga e per auto o per prima casa etc.


Finanziamento a tasso zero reale che significa ? Oppure, prestito a tasso zero reale esiste o non esiste ? Questi sono i quesiti frequenti che si pongono i consumatori nel campo del credito al consumo e gli utenti nel caso dei prestiti personali. Cercheremo di rispondere in un duplice modo: uno in via e/o come principio generale, l'altro analizzando i casi più comuni di finanziamenti e prestiti a tasso zero reale o presunto tale. Iniziamo a fissare un principio generico: il tasso di interesse rappresenta la renumerazione o il lavoro o il guadagno ovvero il rendimento o ecc. ecc. del capitale dato in prestito, talchè è in linea generale impensabile che il capitale cioè la somma data in finanziamento possa essere concessa gratuitamente: ci sarà sempre e comunque qualcuno che pagherà gli interessi anche nel caso in cui si è di fronte al vero tasso reale concesso al debitore che riceve e quindi dovrà rimborsare il prestito.


Ora possiamo rispondere al quesito de: finanziamento e prestito a tasso zero reale esiste o non esiste? In base alle argomentazioni su esposte è d'obbligo dare una duplice risposta: 1) una, dal lato di chi presta e/o eroga la somma: i prestiti a tasso zero reale NON esistono in quanto qualcuno prima o poi pagherà gli interessi. Chi è questo qualcuno? Beh, dipende da chi eroga il finanziamento, come vedremo piu avanti; 2) l'altra, dal lato di chi riceve il prestito: in alcuni casi esistono veramente e, addirittura, oltre a essere a tasso zero reale sono altresì in parte a fondo perduto. Distinguiamo le due ipotesi:
A) I finanziamenti a tasso zero reale erogati da istituzioni e/o enti pubblici a favore di determinati soggetti i quali restituiranno solo la somma erogata quindi senza interessi (o in alcuni casi a tasso agevolato); B) I prestiti a tasso zero erogati da istituzioni e/o enti privati Onlus e/o No Profit. Chi paga in questi casi?
Nel caso "A" saremo Noi Cittadini, Contribuenti in quanto gli interessi verranno addebitati al bilancio pubblico, nel caso "B" saranno i soci della No Profit e/o Onlus i quali, a loro volta, raccoglieranno fondi sia da donazioni private che da contributi pubblici... E le istituzioni private come banche e finanziarie fanno prestiti a tasso zero reale? Assolutamente NO!! Vediamo perchè oltre le ipotesi di tasso zero reale.

Banche e finanziarie sono società di capitali ergo per loro è impossibile erogare finanziamenti a taeg zero reale. Lo stesso vale per un agente o mediatore finanziario il quale e a differenza di banche o finanziarie non ha capitale proprio ma media, appunto, quello altrui. A questo punto una domanda sorge spontanea: ma allora come funziona il finanziamento a tasso zero reale tanto pubblicizzato da istituti di credito ed esercenti attività commerciale? Come funziona? R: Non funziona, nel senso che vengono adottate una serie di tecniche di marketing commerciali tese verso una direzione: bypassare la legislazione che impone l'indicazione obbligatoria del taeg nel pubblicizzando finanziamento. Per conoscere le strategie adottate consigliamo di leggere quest'articolo su credito al consumo e prestiti personali a tasso zero mentre per avere cognizione sul finanziamento o prestito a tasso zero per auto indichiamo un articolo critico presente su finanziamenti auto a tasso zero o leasing? il quale ci fa capire in che direzione sta andando il finanziamento auto in questo preciso periodo storico. Ora concludiamo con alcune ipotesi di vero tasso zero reale.


Quali sono? Ci riferiamo ai finanziamenti e prestiti a tasso zero reale per giovani studenti senza busta paga ovvero per prima casa non per l'acquisto auto cui rimandiamo presso il link prima indicato (finanziamenti auto a tasso zero reale o leasing?). Allora, anzitutto i prestiti a tasso zero studenti senza busta paga (o al massimo a tasso molto agevolato) i quali rappresentano la concessione di piccolo credito utile per l'acquisto di materiale didattico come libri o un computer ma anche per pagare le rette di iscrizione universitaria e post: un esempio del genere lo troviamo nella Bper cioè la Banca popolare dell'Emilia Romagna e nella Unicredit (cfr. prestito fiduciario ad honorem per studenti); Seguono i prestiti a tasso zero per prima casa ai quali accedono determinate categorie sociali come ad esempio giovani sposi o persone con reddito basso ovvero pensionati ecc. Per tutti i prestiti a tasso zero per prima casa bisogna informarsi presso la propria regione di redidenza; Passiamo ai prestiti a tasso zero per giovani laddove naturalmente nel concetto di giovani rientrano anche gli studenti. Per questi non esistono prestiti personali a tasso zero cioè pura liquidità, ma esclusivamente dei finanziamenti a tasso zero solo per avviare nuove micro e piccole imprese. Ci riferiamo alla legge n. 9 del 21 Febbraio 2014 la quale concede un mutuo a tasso zero fino a 1 milione e mezzo di euro oltre altre agevolazioni di natura fiscale ai giovani (18-36 anni). Questi sono i prestiti a tasso zero per giovani senza busta paga che vogliono mettersi in proprio anche in forma societaria.
Altre info su finanziamenti agevolati regionali ed europei per giovani start up




Prestiti a tasso zero reale ?