Finanziamento senza reddito dimostrabile o documentabile fisso e formale


Come ottenere finanziamenti anche senza reddito - prestiti senza reddito dimostrabile o documentabile ovvero senza reddito fisso o senza documento di reddito on line



Sotto osservazione abbiamo una gamma di credito atipico on line. Si tratta di quello che in gergo creditizio viene chiamato finanziamento o prestito senza reddito dimostrabile o non documentabile e/o formale oppure finanziamenti e prestiti senza reddito fisso online. Le frasi predette inglobano diverse ipotesi: si va da chi è senza redditi dimostrabili perchè ha comunque qualche forma di introito ma questo non è documentabile a livello formale a chi invece ha qualche attività precaria e quindi è senza documento di reddito fisso e continuativo. La nostra osservazione analizza i singoli casi per poi indicare una risorsa presso cui sono indicate soluzioni ed alternative possibili per chi è senza reddito formale e documentabile o senza un posto fisso che permette entrate costanti. Dunque, perchè senza reddito dimostrabile ? La locuzione lascia intendere che il reddito ci sia ma che non possa essere dimostrato a livello documentabile cioè formale o, in sostanza, trattasi di prestiti senza documento di reddito o meglio ancora senza dichiarazione dei redditi quindi senza 740 o modello unico o 730 ecc. Chi è in queste condizioni e come ottenere finanziamenti in casi del genere?


In queste situazioni troviamo sicuramente chi ha un'attività in nero: qualunque essa sia, comporta la mancanza della dichiarazione dei redditi nonchè tutta quella serie di documenti sottesi ad una attività in regola. E allora nascono i prestiti e finanziamenti senza documenti e/o dichiarazione dei redditi laddove il verbo "nascere" indica la ricerca di credito da parte di queste persone. Come ottenerlo ? Intanto, di dimostrabile e documentabile dovrebbero almeno avere delle entrate anche se incostanti. Come? Con la presenza di un conto corrente magari acceso da qualche anno! Gia, anche chi non ha un reddito formale si presume debba avere un conto corrente nel quale versare, anche periodicamente, i frutti della propria attività anche se questa è in nero, a meno che non abbia deciso di mettere i propri risparmi sotto il materasso! Magari, in quel momento ha il conto in rosso ma può dimostrare che fino a qualche tempo fa aveva dei redditi anche se non documentabili a livello fiscale. Anche perchè, per tamponare eventuali bisogni, a suo tempo, sarebbe stato possibile avere una carta di credito anche revolving. Mentre, anche senza conto corrente è possibile detenere carte di credito pure se si è senza reddito dimostrabile ma, attenzione, è sì una carta di credito ma è di quelle prepagate le quali non solo non hanno funzioni revolving ma non sono neanche una forma di credito in quanto pre-pagata. Queste sono le situazioni alle quali si tenta di rimediare cercando prestiti ai senza reddito online. Naturalmente non tutte queste persone provengono dal lavoro sommerso: un'altra forma di senza reddito sic et simpliciter sono i giovani studenti universitari dei quali comunque ci occuperemo nella loro sede naturale.

Dicevano che la presenza di un conto corrente è importantissima per dimostrare non solo alla banca ma, soprattutto, ad un eventuale garante che si è in grado di ripagare le rate e/o restituire la somma ricevuta a credito. La domanda a questo punto è: come ottenere un finanziamento o prestito senza reddito su conto corrente bancario ? Risposta: è difficilissimo! Essere senza conto corrente bancario o postale rappresenta veramente quello di cui parliamo. Cioè, un rapporto bancario attivo anche in minima parte significa non tanto dimostrare un reddito seppur minimo alle banche ma ad un ipotetico garante per tentare di avere prestiti sì senza redditi dimostrabili ma con garante al quale dobbiamo provare anche un piccolo introito e comunque proporzionale all'ammontare del finanziamento che vogliano ricevere. In mancanza di ciò debbono subentrare altre garanzie a carattere patrimoniale oppure procedere verso altre strade: ci riferiamo a tutte quelle serie di agevolazioni, anche a fondo perduto, poste in essere dagli enti pubblici a vari livelli (europei, statali, regionali, enti locali) e volte a sostenere l'occupazione e quindi ad emergere dal nero. Ebbene, queste sono opportunità che proprio chi è alla ricerca di credito senza reddito documentabile formale o dimostrabile dovrebbe cogliere al volo. A tal fine indichiamo un'articolo presso il quale vi sono informazioni sulle opzioni percorribili in alternativa ai prestiti per i senza reddito e senza garanzie e garante in quanto indica delle soluzioni del tutto autonome e sganciate da qualsiasi forma reddituale e garanzia. Vedi su: alternativa ai finanziamenti e prestiti senza reddito dimostrabile e documentabile


L'osservazione continua con i senza documento di reddito fisso on line. Che interpretazione dare alla frase di finanziamento o prestito senza reddito fisso ? I dubbi nascono sul senso di "senza reddito fisso". E' da intendersi come attività saltuaria la quale comporta, di conseguenza, dei redditi saltuari oppure si riferisce a quelle persone senza posto fisso rientranti nelle tante forme di precariato italiano? Se ci riferiamo al primo caso cioè a forme di mestieri il cui esercizio non è dimostrabile da documenti formali ed ufficiali allora valgono le osservazioni suddette. Se invece l'espressione senza reddito fisso coincide con quella di precario con dei redditi bassi le cose cambiano ed in meglio. Questi non sono senza documentazione reddituale, la quale, benchè sia esigua e precaria è ciononostante dimostrabile con documenti non solo reddituali. I prestiti per precari sono quindi una realtà consolidata anche se presentano alcuni limiti: uno, quello temporale. Banche e finanziarie concedono sì prestiti ai senza reddito fisso precari ma il periodo massimo di ammortamento non può avvenire oltre la scadenza del rapporto contrattuale di lavoro. Altro limite è l'ammontare. Infatti, chi è senza un reddito fisso ottiene solo credito che gravita nei cosiddetti piccoli prestiti i quali sono relazionati con le entrate mensili che già di per se sono ai limiti della sopravvivenza finanziaria. Mentre una importante novità nel mondo dei precari si ha nella istituzione di un fondo di garanzia creato dal governo italiano il quale permette anche a chi non ha un posto fisso come i precari di ottenere un prestito d'onore fino a 5mila euro nonchè, addiruttura, un mutuo per l'acquisto della prima casa. Questo "fondo di garanzia" per i lavoratori atipici ha iniziato ad essere copiato da alcuni istituti di credito i quali, arrendendosi al fatto che quasi quasi il precariato supera il posto fisso, hanno creato dei prodotti ad hoc per i senza reddito fisso. Una banca precorritrice in tal senso è la Intesasanpaolo la quale per prima ha creato un mutuo per i precari ma, giustamente, ad una condizione: la stipula di una polizza che assicuri il pagamento delle rate nel caso in cui il precario perdi definitivamente il posto lavorativo. Logica simile ha anche il fondo di garanzia che, appunto, garantisce il pagamento della rata laddove ricorra il caso che alla scadenza il contratto non venga rinnovato e/o non venga trasformato il rapporto da provvisorio in definitivo.




Prestiti senza documento di reddito fisso