Art. 126 codice consumo - Termine di decadenza


Articolo 126 codice del consumo - Termine di decadenza del diritto al risarcimento


Ultimo aggiornamento del Codice dei Consumatori

Articolo 126 codice del consumo - Termine di decadenza del diritto al risarcimento - D.Lgs. 206/2005

Art. 126 - Decadenza

1. Il diritto al risarcimento si estingue alla scadenza di dieci anni dal giorno in cui il produttore o l'importatore nella Unione europea ha messo in circolazione il prodotto che ha cagionato il danno.
2. La decadenza è impedita solo dalla domanda giudiziale, salvo che il processo si estingua, dalla domanda di ammissione del credito in una procedura concorsuale o dal riconoscimento del diritto da parte del responsabile.
3. L'atto che impedisce la decadenza nei confronti di uno dei responsabili non ha effetto riguardo agli altri.


Articolo commentato: La decadenza di cui all'art. 2964 del cod. civ. è la estinzione di un diritto per mancato esercizio dello stesso. La decadenza, anche se è differente, è strettamente connessa con la prescrizione ma non è questa la sede per differenziarle. Il termine massimo di decadenza decennale di cui all'art. 126 decorre, badate, dalla "messa in circolazione" del prodotto (cfr. art. 119 cod. cons.). Trascorsi i dieci anni, il produttore non può più essere considerato responsabile nè essere citato per i danni. E' onere del consumatore accertare da quanto tempo è in circolazione il prodotto che sta per acquistare. Perchè? Che succede in caso contrario? Potrebbe accadere ad esempio che il bene sia già in circolazione da 9 anni, oggi viene acquistato, tra due anni provoca danni... ed il nostro consumatore non potrà fare più nulla perchè neanche il termine prescrizionale triennale, decorrente dall'acquisto, può oltrepassare quello decennale di decadenza. Questa è l'importanza del termine di decadenza decennale.




articolo 125articolo 127Segnala problema

Art. 126 codice del consumo