Art. 134 codice consumo - Nullità dei patti contrari e garanzia beni usati


Articolo 134 codice del consumo - Nullità dei patti contrari e garanzia dei beni usati più termine garanzia usato


Ultimo aggiornamento del Codice dei Consumatori

Articolo 134 codice del consumo - Nullità dei patti contrari alle norme sulla garanzia oltre garanzia dei beni usati più termine garanzia usato - D.Lgs. 206/2005

Art. 134 Carattere imperativo delle disposizioni

1. E' nullo ogni patto, anteriore alla comunicazione al venditore del difetto di conformità, volto ad escludere o limitare, anche in modo indiretto, i diritti riconosciuti dal presente paragrafo. La nullità può essere fatta valere solo dal consumatore e può essere rilevata d'ufficio dal giudice.
2. Nel caso di beni usati, le parti possono limitare la durata della responsabilità di cui all'articolo 1519-sexies (1), comma primo, del codice civile ad un periodo di tempo in ogni caso non inferiore ad un anno.
3. E' nulla ogni clausola contrattuale che, prevedendo l'applicabilità al contratto di una legislazione di un Paese extracomunitario, abbia l'effetto di privare il consumatore della protezione assicurata dal presente paragrafo, laddove il contratto presenti uno stretto collegamento con il territorio di uno Stato membro dell'Unione europea.

(1) L'art. 1519-sexies del cod. civ. era stato introdotto dal d. lgs. nr. 24/2002, ma poi abrogato dall'art. 146 del presente codice ma quasi tutte le disposizioni del predetto art. 1519-sexies sono confluite nell'attuale art. 132 (vedi link sotto).


Articolo commentato: L'art. 134 detta la imperatività cioè la obbligatorietà di tutte le norme contenute nel presente capo I del titolo III (artt. 128-135) statuendo la nullità per tutti quegli accordi, patti, clausole e simili che siano contrari alle norme de quibus cioè che tendono ad escludere e/o limitare la garanzia post-vendita dei consumatori. In questo modo, tutti i diritti ivi contenuti rientrano tra quelli irrinunciabili. Inoltre, la nullità colpirebbe solamente il patto, accordo o clausola lasciando salvo ed inalterato il resto del contratto. In sostanza accordi del genere verrebbero considerati come mai apposti.


Commento sulla garanzia dei beni usati Il comma 2 dell'art. 134 è l'unica norma che tratta la garanzia di beni usati nel codice del consumo qualora messi in vendita ad un consumatore. Trattandosi di un bene usato le parti possono derogare solo e non altro che la durata massima della garanzia e comunque entro il limite di un anno. La maggiore applicazione di questa norma l'abbiamo nel caso di auto e veicoli in genere usati anche se il comma 2 in verità non distingue tra garanzia di auto usate ed altri beni usati. A parte il termine di garanzia dimezzato per il resto si applica anche all'usato tutta la disciplina prevista per un bene nuovo. Per approfondire gli altri termini da applicare ai beni usati nonchè il resto delle regole consultare art. 132 codice consumo




articolo 133articolo 135Segnala problema

Art. 134 codice del consumo