Art. 37 codice consumo - Azione inibitoria ex art. 37 coordinata con l'art. 140


Articolo 37 codice del consumo - Azione inibitoria ex art. 37 coordinata con l'art. 140


Ultimo aggiornamento del Codice dei Consumatori

Articolo 37 codice del consumo - Azione inibitoria ex art. 37 coordinata con l'art. 140 - D.Lgs. 206/2005

Art. 37 - Azione inibitoria

1. Le associazioni rappresentative dei consumatori, di cui all'articolo 137, le associazioni rappresentative dei professionisti e le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, possono convenire in giudizio il professionista o l'associazione di professionisti che utilizzano, o che raccomandano l'utilizzo di condizioni generali di contratto e richiedere al giudice competente che inibisca l'uso delle condizioni di cui sia accertata l'abusività ai sensi del presente capo.
2. L'inibitoria puo' essere concessa, quando ricorrono giusti motivi di urgenza, ai sensi degli articoli 669-bis e seguenti del codice di procedura civile.
3. Il giudice può ordinare che il provvedimento sia pubblicato in uno o più giornali, di cui uno almeno a diffusione nazionale.
4. Per quanto non previsto dal presente articolo, alle azioni inibitorie esercitate dalle associazioni dei consumatori di cui al comma 1, si applicano le disposizioni dell'articolo 140.


Articolo coordinato e commentato: L'art. 37 deve essere coordinato con l'art. 140 perchè se il 37 detta i principi cardini, il 140 è il "braccio esecutivo" dell'azione inibitoria. Anzitutto, il comma 1 menziona in primis le associazioni di cui all'art. 137, poi le ass. dei professionisti nonchè le cciaa come soggetti legittimamente attivi nell'esperire l'azione de qua. Relativamente alle associazioni dei consumatori indichiamo il link presso il quale non c'è solo il testo dell'art. ma anche un elenco ufficiale di tutte quelle riconosciute dal Ministrero delle attività produttive (ora dello sviluppo economico): art. 137 - elenco nazionale associazioni consumatori.
Per tutto quello che riguarda il resto dell'azione inibitoria (azione inibitoria cautelare ex art. 669-bis e segg. c.p.c. e pubblicazione su quotidiani a taratura nazionale) facciamo quello che fa l'art. 37, cioè rinviamo al art. 140 codice consumo ma con un'ulteriore presisazione: il rinvio operato alle norme di cui all'art. 140 vale solo per le associazioni dei consumatori talchè l'inibitoria ex art. 37 ha carattere generale nel senso che anche un professionista può esperirla contro un altro professionista, mentre nel procedimento ex art. 140 ad essere legittimamente attivi sono solo le associazioni dei consumatori inseriti nell'elenco di cui all'art. 137 nonchè altri soggetti indicati nel art. 139 cod. cons.. Infine, c'è anche l'art. 140-bis come novellato da ultimo dalla legge nr. 27/2012 consultabile su azione di classe collettiva o class action ex art. 140 bis cod. cons..




articolo 36articolo 37 bisSegnala problema

Art. 37 codice consumo