Art. 67 duodecies codice consumo - Recesso nei contratti finanziari a distanza


Articolo 67 duodecies codice del consumo - Diritto di recesso nei contratti finanziari a distanza e assicurazione sulla vita e pensioni integrative e casi di esclusione del diritto di recedere


Ultimo aggiornamento del Codice dei Consumatori

Articolo 67 duodecies codice del consumo - Diritto di recesso nei contratti finanziari a distanza e assicurazione sulla vita e pensioni integrative e casi di esclusione del diritto di recedere - D.Lgs. 206/2005

Art. 67-duodecies Diritto di recesso

1. Il consumatore dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo.
2. Il predetto termine è esteso a trenta giorni per i contratti a distanza aventi per oggetto le assicurazioni sulla vita di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante Codice delle assicurazioni private, e le operazioni aventi ad oggetto gli schemi pensionistici individuali.
3. Il termine durante il quale può essere esercitato il diritto di recesso decorre alternativamente:
a) dalla data della conclusione del contratto, tranne nel caso delle assicurazioni sulla vita, per le quali il termine comincia a decorrere dal momento in cui al consumatore è comunicato che il contratto è stato concluso;
b) dalla data in cui il consumatore riceve le condizioni contrattuali e le informazioni di cui all'articolo 67-undecies, se tale data è successiva a quella di cui alla lettera a).
4. L'efficacia dei contratti relativi ai servizi di investimento è sospesa durante la decorrenza del termine previsto per l'esercizio del diritto di recesso.
5. Il diritto di recesso non si applica:
a) ai servizi finanziari, diversi dal servizio di gestione su base individuale di portafogli di investimento se gli investimenti non sono stati già avviati, il cui prezzo dipende da fluttuazioni del mercato finanziario che il fornitore non è in grado di controllare e che possono aver luogo durante il periodo di recesso, quali ad esempio i servizi riguardanti:
1) operazioni di cambio;
2) strumenti del mercato monetario;
3) valori mobiliari;
4) quote di un organismo di investimento collettivo;
5) contratti a termine fermo (futures) su strumenti finanziari, compresi gli strumenti equivalenti che si regolano in contanti;
6) contratti a termine su tassi di interesse (FRA);
7) contratti swaps su tassi d'interesse, su valute o contratti di scambio connessi ad azioni o a indici azionari (equity swaps);
8) opzioni per acquistare o vendere qualsiasi strumento previsto dalla presente lettera, compresi gli strumenti equivalenti che si regolano in contanti. Sono comprese in particolare in questa categoria le opzioni su valute e su tassi d'interesse;
b) alle polizze di assicurazione viaggio e bagagli o alle analoghe polizze assicurative a breve termine di durata inferiore a un mese;
c) ai contratti interamente eseguiti da entrambe le parti su esplicita richiesta scritta del consumatore prima che quest'ultimo eserciti il suo diritto di recesso; (1)
d) alle dichiarazioni dei consumatori rilasciate dinanzi ad un pubblico ufficiale a condizione che il pubblico ufficiale confermi che al consumatore sono garantiti i diritti di cui all'articolo 67-undecies, comma 1.
6. Se esercita il diritto di recesso, il consumatore invia, prima dello scadere del termine e secondo le istruzioni che gli sono state date ai sensi dell'articolo 67-septies, comma 1, lettera d), una comunicazione scritta al fornitore, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o altro mezzo indicato ai sensi dell'articolo 67-septies, comma 1, lettera d).
7. Il presente articolo non si applica alla risoluzione dei contratti di credito disciplinata dagli articoli 67, comma 6, e 77.
8. Se ad un contratto a distanza relativo ad un determinato servizio finanziario è aggiunto un altro contratto a distanza riguardante servizi finanziari prestati da un fornitore o da un terzo sulla base di un accordo tra il terzo e il fornitore, questo contratto aggiuntivo è risolto, senza alcuna penale, qualora il consumatore eserciti il suo diritto di recesso secondo le modalità fissate dal presente articolo.

(1) La lettera c) è stata modificata dall'art. 5, comma 1, lett. b), legge n. 217/2011.


Art. 67 duodecies commentato L'art 67-duodecies è formato sostanzialmente da due parti: una relativa al diritto di recesso sia generico di 14 giorni che specifico di 30 giorni nel caso di assicurazione sulla vita e pensioni integrative; l'altra elenca una serie di ipotesi dove il diritto de quo è escluso. Quello che vogliamo far notare al lettore, a proposito della esclusione del diritto di recedere, è la lettera a) del comma 5. La predetta lett. a) NON ha un elenco tassativo di ipotesi nelle quali applicare il recesso, ma i casi di cui ai nr. 1-8 sono riportati a titolo di esempio (cfr. ultima parte della lett. a). Essere riportati a titolo di esempio significa che anche altri contratti dovrebbero usufruire del recesso, ma quali ? Ciò che comporta ? Comporta che l'odierna ingegneria finanziaria potrebbe creare o ha già creato dei contratti ad hoc cioè delle forme contrattuali sviluppate in modo da non rientrare nelle ipotesi di cui alla lettera a) del comma 5 con la conseguenza che a decidere se dare loro il recesso o meno sarebbero il giudice e le parti e non più la legge.

Lex correlata: leggi varie sul finanziamento e usura




articolo 67 undeciesarticolo 67 ter deciesSegnala problema

Art. 67 duodecies codice consumo