Art. 80 codice consumo - Ricorso extragiudiziale e mediazione civile


Articolo 80 codice del consumo - Ricorso extragiudiziale e mediazione civile ex decreto legislativo n. 28 del 4 marzo 2010


Ultimo aggiornamento del Codice dei Consumatori

Articolo 80 codice del consumo - Ricorso extragiudiziale e mediazione civile ex decreto legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 - D.Lgs. 206/2005

Art. 80 Informazioni per i consumatori e ricorso extragiudiziale

1. L'operatore può adottare appositi codici di condotta, secondo le modalità di cui all'articolo 27-bis.
2. Per la risoluzione delle controversie sorte dall'esatta applicazione dei contratti disciplinati dal presente capo è possibile ricorrere alle procedure di mediazione, di cui al decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28. E' fatta salva la possibilità di utilizzare le procedure di negoziazione volontaria e paritetica previste dall’articolo 2, comma 2, dello stesso decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28.


Commento all'art. 80: L'art. 80, limitatamente ai contratti previsti dal presente capo (multiproprietà, vacanze di lungo termine, scambio e rivendita), attraverso il comma 2, autorizza l'eventuale ricorso a procedure extragiudiziali quali quelle previste dalla nuova mediazione civile di cui al decreto legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 come aggiornato dal cosiddetto decreto del fare o decreto legge 21 giugno 2013, n. 69.
Circa le regole di un eventuale codice di condotta adottato dall'operatore riportiamo il link a favore dell'art. 27 bis al quale rinvia il presente articolo: Art. 27 bis codice del consumo - Adozione di un codice di condotta commerciale e imprenditoriale.
Argomento correlato: Per completezza riportiamo inoltre un collegamento a favore della nuova procedura extragiudiziale ADR introdotta dal decreto lgs. nr. 130/2015: Nuovo art. 141 codice del consumo - Procedura ADR ex d.lgs. n. 130/2015




articolo 79articolo 81Segnala problema

Art. 80 codice consumo